Seleziona una pagina
Lasciate scivolare lo sguardo oltre i castelli di cemento.
la natura aspetta impaziente.
osservatela come non l’avete mai esplorata.
scoprirete che qualcosa dei vecchi tempi si è conservato.
nello splendore del creato ogni desiderio si inchina.
nelle foglie, nei fili d’erba, nello scorrere dell’acqua … nei fiori si tace (nasconde) un sortilegio.
il tempo passa, ammanta ogni cosa con un velo, concede nuove colorazioni, lasciando nella terra un segno indelebile.
quel “c’era una volta” … c’è ancora.
i luoghi indugiano (restano) più a lungo di noi …
tutto è ancora qui, e anche noi ci siamo, sbiaditi, impolverati dal tempo, in balia di una effimera eternità.
dove qualcosa è esistito rimane.
pronto a riaffiorare
segui la luce gialla incastonata nel sole.
la vista della natura irrompe, getta schegge di colori palpitanti sul ruvido tratto di strada.
la simmetria è perfetta.
aspetta solo che tu vada.
il percorso è segnato…a te donato.
cerca il suo volto
vuole farsi osservare.
Osa! Chiudi gli occhi, assapora  la sensazione, sentirai fluire dentro il potere, la grazia della natura.
riuscirai a dimenticare te stesso per un attimo
avvertirai sulla pelle la sensazione di appartenere a questo incantesimo.
ti sembrerà di non aver mai vissuto realmente prima di quel momento.
l’aria che si respira sa di meraviglia.
calpesta il suolo, ma sii delicato con lui.
ti ricompenserà travolgendoti e catapultandoti in uno scorcio di creato che non scorderai.
la bellezza che salva rende le anime libere di essere…
questa storia …  esiste.
a narrarla è la natura, il suo spirito aleggia.
Segui e respira l’opulenza dei suoi magnifici ornamenti, non c’è nulla al mondo al di fuori del suo rassicurante esistere.
Poesia di Valentina Di Maro